“Io ne ho viste cose che voi umani non potreste immaginarvi, navi da combattimento in fiamme al largo dei bastioni di Orione, e ho visto i raggi B balenare nel buio vicino alle porte di Tannhäuser.
E tutti quei momenti andranno perduti nel tempo come lacrime nella pioggia.
È tempo di morire.”

                                                                                    Blade runner

Era il 1982 quando Ridley Scott regalo al mondo uno dei più bei film di fantascienza mai realizzati e che ancora oggi resta una colonna portante della cinematografia di genere. 

Stiamo parlando di Blade runner.

liberamente ispirata al romanzo ” Il cacciatore di androidi”, del 1968, di Philip K. Dick.

Los Angeles, siamo nel 2019 il cacciatore di taglie Rick Deckard (Harrison Ford) è alla ricerca di quattro androidi sfuggiti al controllo della corporazione che li ha creati, il resto è storia…ma la storia a volte continua.

Il 6 ottobre 2017 negli Stati Uniti verrà presentato il sequel. La storia si svolge trenta anni dopo i fatti raccontati nel precedente capitolo, siamo nel 2049. Questa volta sarà Ryan Gosling (Agente K), a tenere le redini della storia. L’Agente K verrà a conoscenza di segreti che potrebbero compromettere le sorti dell’ intera società, e per venirne a capo cercherà l’aiuto di Rick Deckard sempre interpretato dall’intramontabile Harrison Ford.

La regia è stata affidata a Denis Villeneuve, mentre Ridley Scott figura come produttore esecutivo.

Le premesse per un sequel di tutto rispetto ci sono tutte, ma dovremo attendere ancora un po’ prima di sapere se saranno rispettate.

Speriamo di poter nuovamente vedere cose che voi umani…

di Simone Caputi