Piccoli crimini coniugali è il racconto di un amore, di un amore malato.

Eric Emmanuel Schmitt scrive una pièce teatrale sviscerando le paure, le insicurezze e la passione di una coppia di coniugi.

Gilles e Lisa hanno tanti anni di matrimonio alle spalle e ancor più scheletri nell’armadio. Dopo un misterioso incidente domestico, che gli ha causato la perdita della memoria, Gilles ritorna a casa dall’ospedale con sua moglie Lisa.

Da qui un percorso fatto di ricostruzioni e di ricordi che riaffiorano lentamente nella mente di Gilles. Nei racconti di Lisa qualcosa sembra non tornare. Starà veramente dicendo tutta la verità?

Una riscoperta di se stessi attraverso l’altro, un percorso a ritroso che li riporta al loro primo incontro.

Quando vediamo un uomo e una donna davanti al sindaco o al prete, dobbiamo veramente chiederci quale dei due sarà l’assassino?

Piccoli crimini coniugali propone dialoghi ironici, drammatici e passionali, che fanno emergere due personalità forti e deboli allo stesso tempo. Forse dopo tanti anni di matrimonio per la prima volta marito e moglie si mettono a nudo, vomitandosi addosso pesanti verità.

Si ha come l’impressione di assistere a una partita di tennis. Sia nei momenti più distesi, che in quelli più concitati, emerge una forte complicità tra i due.

I tanti anni passati insieme hanno appiattito le certezze e amplificato le incertezze, ma nonostante tutto non riescono a fare a meno l’uno dell’altra. Si scrutano, si respirano, si odiano e si desiderano in un duello nel quale Schmitt ci regala continue sorprese ed emozioni, accompagnandoci verso un finale inatteso.

Nel 2017 Piccoli crimini coniugali ha avuto una trasposizione cinematografica per la regia di Alex Infascelli con protagonisti Sergio Castellitto e Margherita Buy. Mentre tra le varie rappresentazioni teatrali quella di maggior successo è stata proposta nel 2018 da Michele Placido, nella doppia veste di regista e interprete, affiancato della bravissima Anna Bonaiuto.

di Simone Caputi

“Io sono la tua impronta, tu sei la mia, nessuno dei due può esistere separatamente dall’altro.”

Vi è venuta voglia di leggerlo? qui sotto uno dei link per acquistarlo:

https://www.amazon.it/Piccoli-crimini-coniugali-Eric-Emmanuel-Schmitt/dp/8876418814